TARI 2019 (Tassa sui rifiuti)

Per l’anno 2019, con deliberazione n. 2 del 20/03/2019, il Consiglio comunale ha approvato il piano tariffario unico per tutti i Comuni dell’Unité des Communes Valdotaines Evançon in base a quanto adottato dalla deliberazione della Giunta dell’Unité des Communes valdotaines Evançon del 18 febbraio 2019, n. 4 recante “Servizio Tributi Associato -Approvazione della determinazione omogenea dei coefficienti necessari all’articolazione della tariffa TARI 2019 tra la globalità delle utenze domestiche e non domestiche presenti nel territorio di SUBato”, come si riporta nelle seguenti tabelle:

Utenze domestiche di residenza

Nucleo familiare Quota fissa (euro/m2) Quota variabile per famiglia (euro)
Famiglie di 1 componente 0,54571 37,35953
Famiglie di 2 componente 0,63667 63,51120
Famiglie di 3 componente 0,70163 74,71906
Famiglie di 4 componente 0,75361 82,19097
Famiglie di 5 componente 0,80558 108,34264
Famiglie di 6 o più componente 0,84456 127,02241

 

Utenze domestiche non di residenza

Superficie dell’immobile Quota fissa (euro/m2) Quota variabile per famiglia (euro)
Fino a 55 € 0,63667 € 63,51120
Da 56 a 90 € 0,70163 € 74,71906
Da 91 € 0,75361 € 82,19097

 

Utenze non domestiche

Categorie Quota fissa

euro/m2

Quota variabile

euro/m2

Tariffa totale

euro/m2

Musei, biblioteche, scuole, associazioni, luoghi di culto 0,16103 0,43140 0,59243
Campeggi, distributori carburanti 0,33716 0,48533 0,82249
Stabilimenti balneari 0,19122 0,33541 0,52663
Esposizioni, autosaloni 0,15097 0,38287 0,53384
Alberghi con ristorante 0,53845 1,02458 1,56303
Alberghi senza ristorante 0,40258 0,75495 1,15753
Case di cura e riposo 0,50322 0,97065 1,47387
Uffici, agenzie, studi professionali 0,56864 0,88545 1,45409
Banche ed istituti di credito 0,29187 0,48533 0,77720
Negozi abbigliamento, calzature, libreria, cartoleria, ferramenta e altri beni durevoli 0,43780 0,76681 1,20461
Edicola, farmacia, tabaccaio, plurilicenze 0,53845 1,29420 1,83265
Attività artigianali tipo botteghe (falegname, idraulico, fabbro, elettricista, parrucchiere) 0,36232 0,86280 1,22512
Carrozzeria, autofficina, elettrauto 0,46296 0,81427 1,27723
Attività industriali con capannoni di produzione 0,21638 0,64710 0,86348
Attività artigianali di produzione beni specifici 0,27677 0,75495 1,03172
Ristoranti, trattorie, osterie, pizzerie 1,58514 2,13867 3,72381
Bar, caffè, pasticceria 1,19263 1,60804 2,80067
Supermercato, pane e pasta, macelleria, salumi e formaggi, generi alimentari 0,88567 1,55628 2,44195
Plurilicenze alimentari e/o miste 0,77496 1,35783 2,13279
Ortofrutta, pescherie, fiori e piante 2,13365 3,75318 5,88683
Discoteche, night club 0,52335 0,92320 1,44655
Autorimesse e magazzini senza alcuna vendita diretta 0,25664 0,55004 0,80668

 

 

Naturalmente a compimento del totale procedimento di gestione unitaria a livello di sub-Ato con deliberazione n. 3 del 28/02/2018 il Consiglio comunale ha approvato il Regolamento unico sulla base di quanto adottato con la deliberazione della Giunta dell’Unité des Communes Valdotaines Evançon del 19 febbraio 2018, n. 21 recante “Approvazione dello schema di regolamento unico”.

TARI 2019 – Tassa sui Rifiuti

 

  1. NOTA INFORMATIVA
  2. PIANO TARIFFARIO
  3. REGOLAMENTO
  4. CASISTICHE ESEMPLIFICATIVE

 

NOTA INFORMATIVA

Normativa di riferimento

In base all’art. 1, comma 639 della Legge del 27 dicembre 2013, n. 147 è entrata in vigore la TARI, la nuova tassa sui rifiuti sui rifiuti, sopprimendo dal 1° Gennaio 2014 la TARES.

Tale tributo è volto a coprire i costi relativi al servizio di gestione dei rifiuti avviati allo smaltimento dal Comune.

La TARI è istituita per la copertura integrale dei costi (sia di investimento che di esercizio) relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani ed assimilati. E’ determinata con riferimento a ciascun anno solare, al quale corrisponde pertanto uno specifico obbligo di pagamento annuale.

La tassa è articolata nelle fasce di utenza domestica (le famiglie) e di utenza non domestica (le aziende ed in generale le utilizzazioni di immobili per uso non abitativo) ed è calcolato col cosiddetto metodo normalizzato di cui  al D.P.R. 27 aprile 199, n. 158 ( a cui è possibile i n parte derogare con norme regolamentari da parte del comune); essa si compone  di una parte fissa in relazione alle componenti essenziali del costo del servizio, che tiene conto di particolari coefficienti di adattamento nei quali sono presenti i parametri “superficie” e “numero di componenti del nucleo familiare” (per le utenze domestiche) ovvero la “tipologia di attività svolta” (per le utenze non domestiche) e di una parte variabile che tiene conto di altri particolari coefficienti nei quali è rilevante la produzione media comunale pro-capite dei rifiuti.

Per ogni ulteriore informazione si rimanda alla consultazione del relativo Regolamento.

Rate e scadenze

Le rate e le scadenze sono state stabilite nelle seguenti modalità:

– la prima rata il 15 novembre 2019

– la seconda rata il 15 febbraio 2020

Modalità di riscossione

La riscossione della TARI è effettuata direttamente dal Comune, in primo luogo mediante l’emissione di
avvisi di pagamento bonari, riportanti l’indicazione del tributo dovuto.


Allegati

Regolamento approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 3 del 28 febbraio 2018 (184 KB)
Salva